Nella Terra di Mezzo...

La magia dei desideri realizzati, non è utopia, non sono loro a non esistere, ma siamo noi che li blocchiamo smettendo di crederci. (Ejay Ivan Lac)
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 La Festa di Eostara

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Asineth
Admin
avatar

Messaggi : 1020
Data d'iscrizione : 14.02.12
Età : 43
Località : Catania

MessaggioTitolo: La Festa di Eostara   Lun Mar 05, 2012 7:42 pm

21 Marzo Equinozio di Primavera, Eostara,
Festa degli Alberi, Anna Perenna,
Lady Day, giorno della Dea Luna, Pasqua

E' uno dei Sabbat minori.
Il giorno e la notte hanno la stessa durata.
E' favorevole ai rituali ed alle operazioni attive.
Celebriamo quindi il ritorno della fertilita' della terra.

La Pasqua, festa cristiana dai mille significati, ricorre sempre, ogni anno, la prima domenica dopo il plenilunio successivo all'equinozio di primavera.
Nella magia delle campagne si fondono spesso elementi pagani e cristiani, vuoi perche' nelle campagne la cristianità ha da sempre lasciato solchi molto profondi o perche' a volte sono le feste cristiane che si sono appropriate di usi e date proprie delle ricorrenze pagane, sta di fatto che non a caso la pasqua rientra anche nelle nostre celebrazioni.
Nel 325 dopo Cristo il Concilio Cattolico di Nicea stabilì che la solennità della Pasqua sarebbe stata celebrata "nella domenica seguente il primo plenilunio dopo l'equinozio di primavera", forse anche per 'occupare' quel posto da secoli occupato da riti pagani ben precisi. Ma iniziamo dal principio. Prima abbiamo l'equinozio di primavera, poi il plenilunio successivo, che festeggiamo per assorbire forza dalla luna e per ringraziare Iside dei suoi favori, poi abbiamo la pasqua.

L'Equinozio di Primavera

L'equinozio di Primavera è chiamato anche Festa degli Alberi, Anna Perenna (antichissima divinità romana femminile festeggiata nel bosco sacro a lei dedicato alle idi di marzo) o Lady Day, che significa giorno della Dea Luna.
I Piccoli Misteri Eleusini venivano festeggiati in questo mese posto sotto il dominio di Marte simbolo delle forze maschili fecondatrici.
Astrologicamente parlando ci troviamo sotto il segno dell'ariete che racchiude questo simbolismo maschile.
E' la festa degli opposti, della dualità delle forze maschili e femminili rappresentate dal giorno e la notte che hanno la stessa durata e dell’equilibrio cosmico che producono garantendoci vita e abbondanza. Si celbra la fertilità, la crescita e la vita sia degli uomini che della natura. I simboli della fertilità sono il coniglio, i fiori e le uova. Queste ultime sono la rappresentazione della forza femminile (l'albume) e della forza maschile (il tuorlo) mentre il guscio fusione perfetta di due simboli geometrici (il cerchio e la piramide) congiunge e protegge i due elementi. Tutto cio' che vive ha origine dalle uova, mammiferi, esseri umani e piante che attraverso il seme, che ha la stessa struttura di un uovo (la vita protetta da un guscio esterno) perpetua la vita vegetale.

RuG
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
La Festa di Eostara
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» FESTA DEL PAPA'
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» Una festa "diversa"
» regalino per la festa del papà
» Festa della Mammma

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Nella Terra di Mezzo... :: Sabbah-
Vai verso: